Alone in Kuala Lumpur

Dopo un viaggio (da solo) abbastanza travagliato (ore di volo, jet lag e vicine di posto abbastanza turbolente) atterro a Kuala Lumpur in tarda serata , all’apertura delle porte dell’aeroporto trovo a darmi il benvenuto il 90% di umidità ed una temperatura di 30 °C. Distrutto dal viaggio non mi resta che prendere un taxi direzione hotel ed andare dritto a letto.

Il giorno dopo…

Per iniziare la giornata serve una buona colazione e fortunatamente vicino al mio hotel non mancano i centri commerciali tra cui il Pavilion Mall. Questo ospita tantissimi negozi e ristoranti internazionali (anche se non è paragonabile al Dubai Mall) e come quasi in ogni viaggio Starbucks è sempre una certezza!

dsc_0247

dsc_0235

dsc_0028

dsc_0240

dsc_0044

dsc_0025

E’ ora di prendere un taxi in direzione KL Bird Park, una mega-voliera con moltissime specie di volatili (in settimana arriverà un articolo dedicato).

Proseguo l’esplorazione della città e nonostante le temperature proibitive decido di farlo a piedi, la città non è molto “Tourist Firendly”, i mezzi pubblici non sono molto pratici, i Taxi (forse per l’orario) non se ne vedono e i marciapiedi spesso si interrompono e purtroppo ci si trova davanti a tangenziali a quattro corsie impossibili da attraversare.

Inizio il mio cammino direzione Central Market dove ho deciso di pranzare

Museo di Arte islamica , ospita una delle migliori collezioni d’arte Islamica del mondo, anche l’edificio in sè è affascinante: non passano inosservate le sue meravigliose cupole.

dsc_0161

Masjid Negara è la più grande Moschea dell’area Asiatica e si ispira con il suo stile architettonico a quella Della Mecca. Da notare l’imponente cupola principale, che presenta una strana forma ad ombrello con 18 punte (13 simbleggiano gli stati della Malesia e 5 i pilastri dell’Islam), e la torre del minareto (alta ben 74 m). Per i non Musulmani ricordo di indossare abiti adeguati prima di entrare nella Moschea altrimenti non potrete accedervi.

dsc_0164

National Textiles Museum dal nome potrete immaginare che si tratta un museo dedicato ai tessuti. Gran parte di essi sono ottenuti con lavorazioni che richiedono moltissimo tempo ed è, infatti, il motivo per cui questi artigiani stanno via via scomparendo.

dsc_0171

Masjid Jamek costruita nel 1907 ,su progetto dell’architetto Britannico A. B. Hubback , proprio in prossimità dei fiumi Klang e Gombak ispirandosi alle Moschee dell’india settentrionale. Da notare la cupola a bulbo e i magnifici giardini in cui riposarsi qualche minuto all’ombra delle palme. E’ consentito l’ingesso ai non musulmani al di fuori dell’orario di preghiera e con abbigliamento adatto.

dsc_0192

Lake Gardens è un magnifico parco che ospita una grande varietà di fiori, piante ed alberi autoctoni. Al centro del parco troverete un grande lago (dal quale il giardino prende il nome) e potrete noleggiare imbarcazioni al costo di RM6. Il giardino soprattutto nelle ore meno calde (mattino/tardo pomeriggio) si riempie di appassionati di arti orientali (Tai).

dsc_0201

dsc_0205

dsc_0210

dsc_0213

dsc_0214

dsc_0216

dsc_0217

dsc_0224

dsc_0228

Ecco alcuni scorci di Kuala Lumpur:

dsc_0177

dsc_0187

dsc_0189

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...