Noi e gli elefanti

Forse un’esperienza un pò scontata che però rifaremmo ancora se dovessimo ritornare in Thailandia. Ci piacerebbe però, se dovesse capitare di nuovo, restare molto più a lungo insieme ai simpatici pachidermi.

Per scelta abbiamo deciso di andare in un campo di elefanti in pensione perchè di vedere animali “sfruttati” per i turisti non ci piaceva per niente. Abbiamo letto anche parecchi commenti sul web sulle catene, i maltrattamenti e il dolore causato alla colonna vertebrale di questi animali per le troppe persone trasportate sulla schiena.

Su quest’ultima informazione non sappiamo dire se è effettivamente vera ma costringere degli animali a stare incatenati e a fare ogni giorno da traino non è il massimo.

La nostra idea era quindi quella di vedere gli elefanti anziani a cui vengono riservate tutte le cure possibili. Non c’è da dirlo, vedere un safari o comunque gli animali nel loro habitat naturale deve essere tutt’altra cosa ma ci siamo dovuti accontentare.

Una premessa è da fare, nonostante la nostra ricerca di un posto il più “naturale” possibile abbiamo visto qualche catena in giro (dovrebbero essere però solo per maggiore sicurezza).

Riviviamo insieme a voi, aggiungendo con molto piacere, la nostra esperienza all’interno del campo di elefanti.

DSC01181.jpg

Il posto è fantastico: molto verde e regna una pace particolare.

DSC01183.jpg

Ecco la prima elefantessa sola soletta che si butta il fango addosso e se ne sta tranquilla senza essere disturbata. La gestazione degli elefanti dura 22 mesi e le femmine vanno in pensione prima: le gravidanze le rendono più “stanche” e quindi la loro attività lavorativa è più corta.

DSC01197.jpg

Ogni elefante riconosce un unico “ammaestratore” e lo segue cecamente. Dalla fisionomia e dall’odore lo riconosce. Quando questo muore l’elefante spesso fatica ad adattarsi a un nuovo ammaestratore. Il più delle volte passano settimane prima che vi sia la completa fiducia dell’elefante verso la nuova persona.

 

E’ arrivato il momento della pappa!

E’ stato emozionante imboccare gli elfanti con le banane. Alcuni aspiravano addirittura la frutta con la proboscide e poi con molta non curanza accompagnavano alla bocca il cibo donatogli.

Vista l’età alcuni non riuscivano a mangiare qualsiasi cosa. In generale le banane sono abbastanza morbide ma se non riescono a masticarle, perchè i denti proprio non ci sono più, l’alternativa è una pappetta di bambù (perchè i rami sono troppo duri).

Di solito un elefante ha bisogno di circa 200kg di cibo al giorno ed è vegetariano.

DSC01209.jpg

DSC01212.jpg

Pronti? Adesso è l’ora del bagnetto, o meglio della doccia.

Il personale del centro lava, quando fa molto caldo, circa 5 volte al giorno gli elefanti. Potrete fare anche voi il bagnatto a questo nuovo amico.

DSC01222.jpg

L’elefante nel frattempo si siede e mangia un pò di bambù. Tutti i comfort a portata di zampa.

DSC01277.jpg

La mortalità degli elefanti è simile alla nostra e gli elefanti più anziani non hanno più i denti e hanno gli occhi scavati. Ce n’erano addirittura alcuni con più di 90 anni.

DSC01329.jpg

La foto non rende giustizia alla grandezza di queste bestioline 🙂

Vi possiamo assicurare che sono maestosi e non vorremmo mai trovarci sotto un suo piede perchè non si tratta di un dolce peso… anzi!

DSC01380.jpg

Nel campo è anche presente il cimiterio degli elefanti e uno scheletro riesumato e posto in esposizione per evidenziare la grandezza delle ossa.

La guest star è però questo elefante: l’unico che ha le zanne. E’ lasciato solo in un campo anche perchè il suo ammaestratore è appena mancato e deve riabituarsi lentamente a una nuova persona che si prenda cura di lui.

DSC01386.jpg

DSC01411

Infine, sono accompagnati a bere. Gli elefanti aspirano dalla proboscide l’acqua e se la spruzzano con un getto in bocca.

Prima di salutarli non dimenticate di accarezzarli affettuosamente. Ricordate che con tutti quei peli (che da lontano non si vedono) quasi pungono 😀 !!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...