Cosa fare a Chiang Mai

Chiang Mai tiene assolutamente testa a Bangkok e sarebbe davvero un peccato non vederla. La concentrazione di templi è sorprendente ed è per questo che la maggior parte delle cose che vi consigliamo riguarderà principalmente la visita di quest’ultimi.

Ma… bando alle ciance cominciamo! E se volete un consiglio: uscite in infradito perchè dovrete togliervi le scarpe un’infinità di volte.

  •  Wat Chedi Luang

DSC01439

Appena entrati nel piazzale e aver pagato l’ingresso (il complesso templeare è aperto dalle 6 alle 18) c’è un piccolo tempio, il Lak Meuang (che vedete qui sopra).

All’interno di questo si trova la colonna della città eretta al tempo della formazione di Chiang Mai. Possono varcare la soglia del tempio solo gli uomini.

DSC01440.jpg

Il protagonista è però il chedi molto antico e la cui parte superiore risulta mancante (rimasta distrutta dal terremoto o dalla guerra con i birmani nel 1775). Anche questo tempio ha potuto ospitare il Buddha di smeraldo.

DSC01460

Ogni angolo del chedi rappresenta un punto cardinale e gran parte delle statue sono ricostruzioni. Non è possibile salire i gradini per vedere l’interno.DSC01462.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

DSC01467.jpg

Zoommando con la fotocamera si può comunque vedere qualcosa: un bel Buddha dorato.

DSC01471.jpg

Ogni scalinata è protetta dai serpenti Naga.

Prima di arrivare al chedi siamo entrati però nel tempio vero e proprio.

DSC01453.jpg

Benchè l’ingresso non sembra enorme l’interno da la senzazione opposta. La “stanza” sembra poter ospitare tantissime persone ma i colori, le luci, il tappeto e i decori esprimono calore e familiarità. Per questa ragione possiamo dire che questo è il nostro tempio preferito.

DSC01444.jpg

Le colonne decorate e la sala hanno colori caldi e le preghiere appese danno il benvenuto a tutti i fedeli e ai turisti. Si sente quasi il bisogno di sedersi sul tappeto rosso ed osservare a bocca aperta tutto intorno. Da qui in poi i protagonisti sono il Buddha e i suoi discepoli, ossia le imponenti statue dorate che spiccano al centro della sala attirando a sé tutta l’attenzione dei presenti.

DSC01446.jpg

  • Wat Phan Tao

Praticamente a ridosso del Wat Chedi Luang troverete il Wat Phan Tao; non vi accorgerete nemmeno di essere usciti dal complesso templeare di quest’ultimo. Vicini ma comuque molto diversi: sia i colori esterni del tempio (da bianco a marrone) sia l’atmosfera interna. Varcata la porta del tempio la luce è cupa, l’unica luce è data dal Buddha dorato con le gambe incrociate.

Dalla finestra del tempio abbiamo visto alcuni monaci che chiaccheravano tra loro nel cortile, mentre dietro la statua alla parete potrete osservare le fotografie che rappresentano la festa Visakha Bucha. Immaginarsi circondati da lanterne luminose durante questa ricorrenza è emozionante. Il colore arancione delle lanterne accese e il buio della notte crea un atmosfera magica e romantica.

  • Wat Phan Singh

DSC01502.jpg

Diversamente dagli altri, l’orario di apertura di questo tempio è dalle 5 alle 20:30 quindi avrete la possibilità di passare a visitarlo in tarda serata. Il tetto stupisce a prima vista: l’oro e l’accuratezza dei dettagli lasciano senza fiato.

Riuscire ad incorniciare in una fotografia l’intera facciata è abbastanza impegnativo. Noi abbiamo dedicato più tempo a questo tempio costretti dalla pioggia a rallentare i tempi.

DSC01486

Il tempio durante la nostra visita era praticamente vuoto, c’era una gran pace. Il solo suono percepito erano le gocce che prepotenti cadevano sul bellissimo tetto dorato. Come si può vedere dalla fotografia, e probabilmente l’avrete notato anche nelle immagini precedenti, a fianco del Buddha si trova sempre un quadro del re defunto. Viene riportato per commemorare il re e onorare il periodo di lutto in cui verte il paese.

DSC01490

Al termine dell’acquazzone abbiamo scoperto la parte posteriore del tempio. I chedi dorati sono bellissimi e risplendono nonostante il sole sia assente e le nuvole coprono quasi tutto il cielo.

Accanto ai chedi troverete un piccolo tempio che contiene il Buddha Phra Singh proveniente dallo Sri Lanka. Questo è stato portato in Thailandia nel 1367.

DSC01492.jpg

  • The student Market, Saturday Market & Night Market

Esplorate i mercatini della città! Non limitatevi però al Night Market che per quanto caratteristico è prevalentemente visitato da turisti. Tra l’altro è molto simile a quello di Chiang Rai con la sola differenza delle dimensioni.

DSC01504

Lo student market è pieno di studenti universitari che cenano e che fanno shopping. E’ disposto in diverse vie e la sera è tutto illuminato. Noi adoriamo vedere le persone del posto vivere la quotidianità e abbiamo trovato fantastico vedere le ragazze in divisa uscire dalle lezioni e andare in un cafè o a rifarsi le unghie prima di cena.

DSC01507

Oltre ai mercatini nella zona universitaria troverete negozi di abbigliamento moderno e negozi di accessori (comprese le lenti a contatto colorate e che ingigantiscono gli occhi, come quelle giapponesi).

Dalle 18 è aperto anche il Kad Rincome Fashion Market. Noi non siamo rimasti entusiasti perché si tratta di bancarelle simili a quelle dello student market ma con prodotti più scadenti. Inoltre siamo passati a visitarlo molto presto e il mercato non era completo quindi se decidete di vederlo passate sul tardi in modo da non perdervi la possibilità di fare shopping.

Vi sono poi mercatini sparsi qua e là al di fuori dai centri commerciali.

  • Wat Chiang Man

DSC01523

Si tratta del tempio più antico di Chiang Mai (1296).

Siamo arrivati verso le 8 e 30 e il complesso templare era tutto per noi. Vi erano solo alcuni monaci.  Il tempio principale è piccolo e il rosso e il color oro fanno da padrone.

DSC01518

Il profumo di fiori si sentiva in tutta la stanza.

DSC01519

DSC01520

Nel tempio a fianco tutte le pareti sono tappezzate dai dipinti della storia di Buddha mentre al centro si trova un Buddha di cristallo. Quest’ultimo è protetto da sbarre. La statua risale al 200 dC.

DSC01528

DSC01536

La parte che ci è piaciuta di più è sicuramente l’esterno: dal chedi al laghetto. Al centro di questo vi è un altro piccolo tempio che non è possibile visitare. Esso è di legno ed è bellissimo. Le “palafitte” su cui si trova lo rendono ancora più carino.

DSC01538

DSC01543

DSC01544

  • Baan Kang Wat Market

Se vi trovate la domenica mattina a Chiang Mai non dovete perdervi il Baan Kang Wat Market e i suoi laboratori artigianali.

DSC01553

Noi sfortunatamente non siamo capitati in città di domenica ma abbiamo comunque deciso di prendere un tuk tuk e raggiungere questo mercatino. Nonostante non ci fossero le bancarelle i negozietti erano aperti e abbiamo trovato la location fantastica.

DSC01548

Si tratta di un luogo fuori dal tempo e non sembra assolutamente di essere a Chiang Mai. Non ci sono auto né rumori solo pace e tranquillità.

Scoprire ogni angolino di questo posto è stato bellissimo ed è per questa ragione che vi consigliamo di farci un salto, a maggior ragione se siete in città la domenica.

DSC01549

DSC01554

E’ presente anche un B&B se volete soggiornare direttamente qui.

DSC01560DSC01561

DSC01563

DSC01569

Per terminare la visita al Baan Kang Wat Market ci siamo rilassati in uno dei cafè. Torta e gelato in un ambiente così perfetto hanno reso le nostre ultime ore a Chiang Mai un meraviglioso ricordo.

DSC01571

DSC01573

DSC01579

  • Massaggio

Dopo una giornata tra templi (e neanche ve li abbiamo riportati tutti, anche perchè sarebbe impossibile) non c’è niente di meglio che un bel massaggio thailandese.

Per niente piacevole sul momento, anzi meglio definirlo doloroso, ma non appena avrete finito di farvi manipolare sentirete una sensazione di leggerezza: ogni nervo e muscolo del vostro corpo sarà disteso. Noi abbiamo provato questo! Vi auguriamo di trovare una massaggiatrice fenomenale come quella che è capitata a noi.

Un unico consiglio: non fatevi fregare dai costi bassissimi di chi offre massaggi in negozi poco seri potreste ottenere esattamente l’opposto.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...